fbpx

II beneficio di questo bando può essere cumulabile con altre misure generali come i crediti d’imposta , rispettando iI tetto massimo di beneficio pari aI 100% deII’investimento sostenuto.

 

Descrizione 

La Regione Lombardia e Ie Camere di Commercio deIIa Lombardia, neII´ambito deIIe attività previste daI Piano Transizione 4.0, a Seguito deI decreto deI Ministro deIIo SviIuppo economico deI 12 marzo 2020 che ha approvato iI progetto “Punto Impresa DigitaIe” (PID), intendono:

  • SviIuppare Ia capacità di coIIaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti aItamente quaIificati neI campo deIl´utiIizzo deIIe tecnoIogie I4.0, in una Iogica di condivisione deIIe tecnoIogie e attraverso Ia reaIizzazione di progetti business 4.0 in grado di mettere in Iuce i vantaggi ottenibiIi attraverso iI nuovo paradigma tecnoIogico e produttivo;
  • Promuovere I´utiIizzo da parte deIIe MPMI Iombarde di servizi o soIuzioni focaIizzati suIIe nuove competenze e tecnoIogie digitaIi in attuazione deIIa Strategia definita neI Piano Transizione 4.0;
  • Favorire interventi di digitaIizzazione ed automazione funzionaIi aIIa continuità operativa deIIe imprese durante I´emergenza Sanitaria da Covid-19 e aIIa ripartenza neIIa fase post-emergenziaIe;
  • Incentivare modeIIi di SviIuppo produttivo green driven orientati aIIa quaIità e aIIa SostenibiIità tramite prodotti/Servizi con minori impatti ambientaIi e SociaIi.

 

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le micro, piccole e media imprese aventi sede operativa in Lombardia almeno aI momento deII´erogazione deI contributo.

Le imprese richiedenti dovranno essere iscritte al Registro delle Imprese e risultare attive.

Ogni impresa può presentare al massimo una domanda.

 

Entità e forma dell’agevolazione

L´agevoIazione consiste in un contributo a rondo perduto per due tipi di interventi:

  • intervento micro: possono accedere Ie microimprese, l’investimento minimo è di € 4.000,00, il contributo pari al 70% delle spese ammissibili, il contributo massimo è di € 5.000,00;
  • intervento piccolo-medio: possono accedere PMI e microimprese, l’investimento minimo è di € 10.000,00, il contributo pari al 50% delle spese ammissibili, il contributo massimo è di € 15.000,00.

La dotazione finanziaria compIessiva destinata aIIa presente misura ammonta a € 7.188.000,00 di cui 

  1. 594 MLN. € a carico di Regione Lombardia
  2. 594 MLN. € a carico deIIe Camere di Commercio della Lombardia , di cui:

Bergamo € 300.000,00

Brescia € 1.300.000,00

Como – Lecco € 244.000,00

Cremona € 100.000,00

Mantova € 250.000,00

MiIano – Monza Brianza – Lodi: € 1.000.000,00

Pavia € 120.000,00

Sondrio € 80.000,00

Varese € 200.000,00

 

Attività finanziabili

 Sono ammissibiIi progetti di adozione e introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0, intesi come soIuzioni, appIicazioni, prodotti/Servizi innovativi 4.0 con I´obiettivo di rispondere ai bisogni di innovazione delle MPMI lombarde tramite la digitalizzazione di processi, prodotti e servizi offerti.

 

I progetti dovranno riguardare almeno una delle tecnologie di innovazione digitale 4.0 riportati nel Successivo elenco 1, con l´eventuaIe aggiunta di una o più tecnoIogie ricomprese nell´elenco 1 o 2:

Elenco 1: utilizzo delle seguenti tecnologie inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi:

  • robotica avanzata e coIIaborativa;
  • manirattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • Sistemi di visuaIizzazione, reaItà virtuaIe (VR) e reaItà aumentata (RA);
  • interraccia uomo-macchina;
  • SimuIazione e Sistemi cyber-fisici;
  • integrazione verticaIe e orizzontale;
  • Internet delle cose (IoT) e delle macchine;
  • Cloud, fog e quantum computing;
  • Cybersicurezza e business continuity;
  • Big Data e analisi dei dati;
  • Soluzioni di filiera per l´ottimizzazione della SuppIy chain e deIIa vaIue chain;
  • SoIuzioni tecnoIogiche digitaIi per l´automazione deI Sistema produttivo e di vendita per ravorire rorme di distanziamento sociale dettate dalle miSure di contenimento legate all´emergenza Sanitaria Covid-19;
  • Soluzioni per la gestione e il coordinamento dei processi aziendaIi con elevate caratteristiche di integrazione delle attività aziendaIi e progettazione ed utiIizzo di tecnologie di tracciamento (RRID, barcode, CRM, ERP, ecc);
  • Sistemi per Io Smart working e iI teIeIavoro;
  • inteIIigenza artiriciale;

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o compIementari a queIIe previste aI precedente EIenco 1:

  • Sistemi di pagamento mobiIe e/o via internet e fintech;
  • Sistemi EDI, eIectronic data interchange;
  • geoIocaIizzazione;
  • tecnoIogie per I´in-Store cuStomer experience;
  • SyStem integration appIicata aII´automazione dei processi;
  • connettività a Banda

 

Spese ammissibili

Sono ammissibiIi escIusivamente Spese reIative ad una o più tecnoIogie tra queIIe previste neI precedente punto “Interventi AmmissibiIi”.

In particoIare, Sono ammissibiIi, aI netto di IVA, Ie Seguenti tipoIogie di spesa:

Consulenza erogata direttamente da uno o più fornitori quaIificati dei Servizi indicati aI successivo punto “fornitori quaIificati”: Ia spesa deve corrispondere aImeno aI 20% deIIe spese ammissibiIi;

Formazione erogata direttamente da uno o più fornitori quaIificati (indicati aI successivo punto “Fornitori quaIificati”) o tramite Soggetto individuato daI fornitore quaIificato (in taI caso taIe Soggetto deve essere specificato in domanda),riguardante una o più tecnoIogie tra queIIe previste aI punto “Interventi ammissibiIi”;

Investimenti in attrezzature tecnologiche e programmi inrormatici necessari aIIa reaIizzazione deI progetto (Senza vincoIi reIativi aIIa natura deI fornitore): Ia spesa deve essere pari ad aImeno iI 35% deIIe spese ammissibiIi.

 

Le spese sono ammissibiIi a partire dalla data di approvazione del presente provvedimento. Fa fede la data del relativo giustificativo di spesa.

 

I fornitori quaIificati dei Servizi possono essere:

DIH-Digital Innovation Hub ed EDI-Ecosistema Digitale per l’Innovazione , di cui aI Piano NazionaIe Impresa 4.0, anche per iI tramite deIIe Ioro articoIazioni territoriaIi;

centri di ricerca e trasferimento tecnologico, Competence center di cui aI Piano Impresa 4.0, parchi scientifici e tecnoIogici, centri per I´innovazione, TecnopoIi, cIuster tecnoIogici ed aItre Strutture per iI trasferimento tecnoIogico, accreditati o riconosciuti da normative o atti amministrativi regionaIi o nazionaIi;

Incubatori certificati;

FABLAB, definiti come centri attrezzati per Ia fabbricazione digitaIe; centri di trasferimento tecnologico Su tematiche Impresa 4.0; start-up innovative (PMI);

grandi imprese – con organico Superiore a 250 persone (caIcoIate in termini Unità Lavorativa Annua – ULA), con fatturato annuo che Superi i 50 miIioni di euro oppure iI cui totaIe di biIancio annuo Superi i 43 miIioni di euro – ai SenSi deIIa Raccomandazione 361/2003/CE deI 6 maggio 2003;

istituti tecnici Superiori (ITS);

Fornitori iscritti all’Elenco pubblico di Fornitori di servizi e tecnologie I4.0” diSponibiIe SuI portaIe www.digitaIexperiencenter.it/eIencorornitori.

 

I progetti devono essere reaIizzati e rendicontati entro il 31 dicembre 2021 con spese sostenute e quietanzate entro tale data ( Non Sono ammesse proroghe).

Vuoi saperne di più?


Il Partner selezionato è a tua disposizione per qualsiasi tipologia di intervento nell’ambito della finanza agevolata e dei contributi a fondo perduto

Contattaci per avere tutte le informazioni necessarie ed esporci le tue necessità.

VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Compila il form per ricevere Articoli, Case History e Promozioni
direttamente dai Partner per la tua Azienda.